• Famiglia Wenter
  • Fotografie storiche
  • Rosi, Sabine, Gregor

Storia & anfitrioni

Una lunga tradizione

1533
Il Bad Schörgau viene nominato per la prima volta in documenti ufficiali.
 
1689
Il Bad Schörgau viene menzionato come bagno contadino con sale da bagno, acque curative proprie e come osteria. Allora si trovava ancora sul lato opposto del torrente Talvera.
 
18esimo secolo
Il bagno è molto apprezzato dalla popolazione della valle. Si registrano fino a 100 ospiti all’anno.
 
1846
Il grande disastro: Dopo alcuni temporali molto intensi il Bad Schörgau e la sua cappella vengono distrutti totalmente dal torrente Talvera e dal torrente Steet che scende dalla forcella di Sarentino.
 
1897
Ricostruzione del Bad Schörgau sul lato opposto, visto che il letto del torrente è stato spostato in seguito ad alcune frane. Ora il Bad Schörgau dispone di 20 letti e 10 “celle con tinozze da bagno”.
 
Durante le due guerre mondiali e nei periodi successivi c’è molta calma al Bad Schörgau. L’attività di bagno contadino viene rispresa solo nel 1960.
 
1975
Rosi e Sepp Wenter prendono in gestione il Bad Schörgau.
 
1986
Dopo 11 anni di attività la famiglia Wenter riesce a comprare il Bad Schörgau. Nasce il primo ristorante gourmet, le 20 camere vengono restaurate. Il ristorante gourmet diventa presto uno degli indirizzi più ricercati dai buongustai altoatesini. Non solo la cucina straordinaria di Sepp Wenter, ma anche la cultura enologica per quei tempi superiore alla media attirano clienti da vicino e lontano.
 
2002
Ampliamento del “vecchio” Bad Schörgau: viene costruito il “hotel di legno” con 15 stanze ed una grande lobby. Ripresa della cultura dei “bagni contadini” in seguito all’apertura di un nuovo reparto spa. Dopo la morte improvvisa di Sepp Wenter il figlio Gregor lo sostituisce in cucina e gestisce l’albergo assieme alla madre ed alle sorelle.
 
2010
In cucina c’è un cambiamento: entra Egon Heiss. Lui prende in gestione l’albergo assieme a Gregor Wenter.
 
2012
Ampliamento del bagno contadino: viene costruita una “casa da bagno”, una sauna contadina all’aperto, una piscina all’aperto e tinozze whirlpool.
 
Sono passati tanti anni dal 1533 ad oggi, ma la vecchia cultura dei bagni contadini grazie alla famiglia Wenter è ancora viva. Con tanto entusiasmo ed impegno cercano di far sentire gli ospiti come se fossero a casa loro. Fermarsi per loro non è possibile – il futuro porterà ancora tante idee e progetti...